Mattia Conticini è il nuovo Campione Regionale fra i ragazzi.

Per il Pisascherma : 5 bronzi, 2 argenti e il primato nella classifica del fioretto per il terzo anno consecutivo.


Livorno 1-2 febbraio 2020 - Si è svolta a Livorno presso il complesso sportivo La Bastia il Campionato Regionale riservato alle categorie del Gran Premio Giovanissimi, gli Under 14 ovvero il Trofeo in memoria di Enio Zanotti, figura storica del Comitato Regionale Toscano giunto ormai alla sua quattordicesima edizione.

La gara valevole anche per la qualifica al Campionato Italiano di fine stagione era divisa in due giorni, con il sabato destinato al fioretto e la domenica alla spada e alla sciabola. La peculiarità della competizione è l’assegnazione del trofeo, che viene consegnato nelle mani della società che sulla base della sommatoria dei punteggi acquisiti nella due giorni di gara risulta essere a capo della classifica generale.

Proprio per questo dal 2005 ad oggi il trofeo ha acquisito sempre più appetibilità fra i club toscani che ogni anno si danno battaglia per conquistare l’ormai ambito Trofeo Zanotti.

Per il Pisascherma questa due giorni di sport è stata un successo, con cinque bronzi, due argenti ed un titolo regionale nella categoria ragazzi. Risultati che hanno portato la società pisana, ormai da anni leder nel settore giovanile, a classificarsi seconda in assoluto sulle tre armi (pur non avendo atleti nella sciabola) e a conquistare per il terzo anno consecutivo il primato in quella specifica del fioretto. Che dire…proprio un bel risultato, anche se la società di certo non è nuova a certe consacrazioni, basti pensare alla vittoria nella classifica nazionale GPG ottenuta la scorsa stagione e in quella precedente.

Risultati ottenuti grazie all’elevata partecipazione dei piccoli atleti che ogni volta vengono schierati nel settore U14, numeri che già di per se rendono orgogliosi il Pisascherma che proprio per voce dello stesso Presidente Calabrò si dice entusiasta :

“Siamo ormai una certezza nel settore giovanile nazionale e regionale sia per l’alto valore tecnico che i nostri ragazzi dimostrano in ogni gara, ma anche e soprattutto per l’elevato numero che ogni volta riusciamo a schierare, solo in questa competizione abbiamo partecipato con 34 gare di cui 26 nel fioretto e 8 nella spada. Sono numeri importanti e per niente scontati, che testimoniano l’ottimo lavoro svolto sotto tutti gli aspetti, sia tecnici che gestionali per far sì che il settore giovanile si rinnovi ogni anno in modo naturale e di questo ne sono orgoglioso, cogliendo appunto l’occasione per ringraziare in primis i maestri, il cui lavoro permette ai ragazzi di crescere in un ambiente stimolante e al tempo stesso sereno, fondamentale per il loro sviluppo. ”

E sono proprio stati i ragazzi dai calzettoni rossi che si sono messi in evidenza nello scorso weekend.

Il primo ottimo risultato è stato ottenuto per mano del tredicenne Mattia Conticini che nella categoria ragazzi e allievi, ha conquistato la medaglia di bronzo lasciandosi alle spalle atleti di un anno più grandi di lui ed assicurandosi il titolo nei ragazzi. Doppia medaglia quindi per lui, e titolo di Campione Regionale per il secondo anno consecutivo.

Ma le medaglie non sono finite e partendo dai più piccoli abbiamo Cecilia Bonadio, classe 2009, che, dopo aver battuto ai quarti la compagna Rebecca Iacomoni, sesta a fine gara, ha conquistato il gradino più basso del podio confermando l’ottimo risultato del primo interregionale a Chiavari.

Medaglia di bronzo anche per Vittoria Baroncini, capace di bissarsi con un argento nella spada nella categoria giovanissime e per Emilia Campus tra le 2006/2007, risultati che ne testimoniano la continua crescita.

Per quanto riguarda i ragazzi, due giorni da incorniciare per Sergio Barsotti che conquista l’argento nella spada, dopo aver battuto l’amico Lorenzo Calabrò ai quarti e il bronzo nel fioretto. Decisamente “sfortunati” i due amici, che in entrambe le gare si sono dovuti affrontare nel medesimo assalto dei quarti.

Finali ad otto conquistate da Ginevra Benedetti e Giulia Orrù rispettivamente 5° e 7° nella spada giovanissime, da Lorenzo Calabrò 5° nella spada e 6° nel fioretto, dalla già citata Rebecca Iacomoni 6° nel fioretto bambine e da Mattia Conticini che dopo la gara di fioretto si è cimentato anche nella spada raggiungendo anche lui la finale. Ottimi risultati che fanno ben sperare per il loro prossimo futuro.

Ottavi di finale ottenuti da Clotilde Scarpellini, Ginevra Benedetti (fioretto), Sara Minghi, Giulia Orrù (fioretto), Ruben Garofalo, Gregorio Barsotti, Jacopo Del Torto (fioretto e spada), Federico Tintori (nella spada) e Federica Daidone nel fioretto. Risultati incoraggianti ma per alcuni un pò stretti, soprattutto perché segnati da incontri intersala o sconfitte alla priorità.

Sedicesimi di gara per: Federico Tintori (nel fioretto), Giorgia Giannini, Adele Benvenuti, Marta Talamucci, Marta Bonadio e Paolo Sidoti.

Trentaduesimi per: Beatrice Di Stefano, Elisa Carnesecchi, Edoardo Sassone, Carlo Borsari e Ilaria Marcone.

I maestri presenti, ovvero Veronica Mantovani, Simone Vanni, Marco Ramacci e Aimo Benifei si sono ritenuti soddisfatti dei piazzamenti ottenuti, consapevoli che poteva essere fatto qualcosa in più ma anche consci che in due giorni di gara alcuni risultati sono stati sicuramente penalizzati dai ben otto assalti “intersala”, di cui quattro proprio per accedere alla zona medaglia.

#quellidaicalzettonirossi #conticinimattia #pisascherma #gpgPisa #schermapisa #fioretto #spada #SignumRubicundum #bonadiocecilia #baroncinivittoria #barsottisergio #campusemilia




0 visualizzazioni