top of page

Questo Articolo è offerto da

Irene Bertini fra le migliori otto alla prova nazionale giovani di fioretto

Scherma Pisa 14 novembre 2022 - Carrara è stata teatro della prima prova giovani di fioretto. Il primo appuntamento del percorso annuale che tutti gli appartenenti alle categorie U20 devono intraprendere per qualificarsi alle fasi finali del campionato italiano previsto a maggio.


A staccare il pass certo al termine della prima prova è sicuramente la Carabiniera Irene Bertini che con il suo settimo posto ha messo in cassaforte già a novembre la qualifica. Sicuramente un buon risultato, che anche se non la ripaga appieno è comunque un punto di partenza rassicurante per una stagione che sarà lunga e faticosa. Dopo un inizio incerto al girone la Bertini ha saputo negli incontri successivi ritrovare la concentrazione giusta per esprimere al meglio la scherma che le appartiene.


Altre qualifiche certe arrivano da Matteo Iacomoni, Francesco Bandini e Mattia Conticini che sfiorando l’accesso alla finale ad otto, blindando così il posto per gli italiani.

Tre top 16 che potevano sicuramente trasformarsi in qualcosa di più soprattutto per come si era sviluppata la loro gara, ma quel che conta aldilà del risultato in sé è che ognuno di loro ha dimostrato bella scherma, carattere e determinazione e questo farà sicuramente la differenza nei prossimi appuntamenti.

Una menzione particolare merita il cadetto Conticini il cui quindicesimo posto lo colloca nella classifica finale come miglior secondo U17 dell’intera competizione, davvero un gran bel risultato.


Al di sotto delle reali potenzialità sono stati i risultati degli altri compagni in gara. Si fermano nei trentaduesimi Marta Iacomoni, Giulia Neri, Lucrezia Guerrazzi, Lucilla Delitala, Emilia Campus e Francesco Sidoti. Più indietro Federica Daidone, Jacopo Del Torto, Lorenzo Calabrò, Gregorio e Sergio Barsotti.


C’è da dire che molti di loro appartengono ancora alle categorie cadetti e queste gare, sia per numeri (i maschi erano 181 e le femmine 109) ma soprattutto per valore tecnico sono veramente molto difficili per quell’età.


Il bilancio quindi porta la società pisana a valutare molti di questi risultati un po’ al di sotto delle reali possibilità dei ragazzi che hanno partecipato, ma bisogna sempre vedere le cose in prospettiva, e gli spunti positivi su cui lavorare sono stati tanti.


Nello stesso weekend e nel medesimo luogo di gara si è svolta la Coppa del Mediterraneo U23, dove la nostra Letizia Campani con i colori della nazionale italiana nella gara di spada ottiene il quattordicesimo posto.



La quasi totalità delle foto sono state tratte dall'album ufficiale della federazione italiana scherma presente sui social. Foto Andrea Trifiletti Bizzi Team

77 visualizzazioni
bottom of page