Questo Articolo è offerto da

Presentazione in grande stile all'ombra della Torre per la Coppa del Mondo Paralimpica

Pisa 16 settembre 2022 - Venerdì 16 si è svolta la presentazione in grande stile per l'edizione 2022 della Coppa del Mondo Paralimpica di Pisa che si svolgerà dal 22 al 25 settembre.

In Piazza del Duomo, la città della Torre Pendente è diventata la capitale dello "sport integrato e per tutti": dalle quattro del pomeriggio un "villaggio senza limiti" ha aperto le porte al pubblico di ogni età, dando la possibilità a persone con o senza disabilità di sfidarsi e provare la scherma paralimpica e il parabasket.

Dalle ore 18 il clou dell'evento dove a rappresentare la Federazione Italiana Scherma erano presenti il Presidente, Paolo Azzi, e i Consiglieri federali Alberto Ancarani e Rossana Pasquino.


Un'iniziativa fortemente voluta dal Comitato organizzatore della Coppa del Mondo Paralimpica di Pisa e da Decathlon Italia, che nell'occasione ha presentato anche la propria nuova linea Adapted Sports.

Un evento di grande integrazione sociale, che l'Opera della Primaziale Pisana e il Comune di Pisa hanno scelto di svolgere proprio nella suggestiva Piazza del Duomo, a testimoniare la valenza della città quale luogo di turismo innovativo e sostenibile, avendo promosso in queste sei edizioni della Coppa del Mondo l'accessibilità per tutte le delegazioni straniere e gli accompagnatori al seguito.


Dopo un esibizione del basket paralimpico della Centaurs Livorno con Maurizio Melis ci siamo poi avvicinati alla Coppa del Mondo con una divertente esibizione di scherma in carrozzina fra la pluricampionessa Elisa Di Francisca e i piccoli atleti del Cas Catania.

Un bellissimo momento di integrazione tra sport paralimpico e non. Ma sono state due le grandi stelle della scherma azzurra nella kermesse pisana: a condurre l'evento, infatti, Margherita Granbassi, che ha portato al pubblico anche la sua testimonianza di campionessa che ha visto svilupparsi e crescere l'integrazione tra movimento olimpico e paralimpico sulle pedane, concetto su cui con grande forza insiste da anni la Federazione Italiana Scherma e che negli ultimi mesi ha portato anche ai primi ritiri congiunti delle due Nazionali.

La presentazione della IWAS The Leaning Tower World Cup 2022 è stato dunque il gran finale dell'evento.

"Abbiamo avuto l'opportunità di presentare la Coppa del Mondo a chiusura di un pomeriggio eccezionale - dichiara Daria Marchetti, Presidente della Commissione Propaganda Paralimpica della Federazione Italiana Scherma - attraverso il quale riteniamo di essere riusciti ad unire la nostra crescente volontà di sensibilizzare il pubblico al valore della diversità con la professionalità del nostro partner Decathlon Italia, dando vita ad un appuntamento in piazza in cui bambini e giovani abili e diversamente abili hanno potuto giocare insieme. La presenza di due campionesse quali Elisa Di Francisca e di Margherita Granbassi, che desidero ringraziare, hanno dato il valore aggiunto a questo entusiasmante evento di promozione dello sport paralimpico e integrato. Finalmente, per la Coppa del Mondo 2022, potremo riaprire le porte del PalaCUS al pubblico e questo è stato il nostro benvenuto a chi, dal 22 al 25 settembre, vorrà venire a vedere un evento di altissimo professionismo sportivo".

Così Giovanni Calabrò, presidente del Comitato Organizzatore e dell'US Pisascherma: "Siamo estremamente orgogliosi di essere arrivati alla settima edizione della Coppa del Mondo e ci abbiamo creduto, insieme alla Federazione Italiana Scherma che da anni apprezza la nostra capacità organizzativa, anche quando la pandemia ci ha costretti a rinviare la gara da marzo a settembre. L'Amministrazione comunale di Pisa ci ha fortemente sostenuto anche in questo evento di presentazione della gara, e dobbiamo ringraziarla per gli strumenti che ci hanno messo a disposizione. Grazie al supporto del Comune di Pisa, del Comune di San Giuliano Terme e dell'Università di Pisa, nonché della Società della Salute Zona Pisana, siamo pronti per accogliere la curiosità di grandi e piccoli che verranno a sfidarsi e giocare insieme. Un grazie altrettanto importante va ai nostri sponsor Fondazione Pisa e Cetilar, che da anni contribuiscono a portare in questa Coppa del Mondo un'incredibile sinergia tra l'espressione di una prestazione sportiva di altissimo livello e uno strumento di integrazione a forte valenza sociale".

Una splendida immagine regalata dallo scatto di Augusto Bizzi

6 visualizzazioni