Qualifica Assoluta Regionale di Spada



Il 13 e il 14 Ottobre, presso il palazzetto comunale di Casalguidi a Pistoia, si è tenuta la qualifica regionale assoluta di spada, maschile e femminile, valevole per il prossimo Open di Bastia Umbra, che si terrà dal 2 al 4 Novembre. A Pistoia si sono affrontati molti atleti, di diversa età e provenienza; un test probante ed interessante per constatare i miglioramenti dei giovani atleti del Pisascherma. Tra le fila della società pisana si sono messe in mostra le due gioielline Irene Bertini e Letizia Campani, con la prima che, all’esordio in gara, è la più piccola delle prime 21 classificate. La giovane spadista infatti, classe 2004, è arrivata 3° dopo essere stata superata dall’esperienza della pratese Priscilla Del Mastio, classe 98, giunta poi 2°. La giovane pisana ha avuto guizzi importanti e stoccate da atleta di livello che non sono però bastati per arrivare alla finalissima, alla quale per poco non ha partecipato anche Letizia Campani, 2000, arrivata 6° sulle 62 spadiste in gara. Sorteggi non fortunatissimi per il Pisacherma che ha dovuto vedere Ilaria Di Maso, al debutto in questa gara, scontrarsi e perdere contro la più esperta e quotata Alice Casali, classe 1996, da Prato. Nonostante la grinta e la perseveranza dimostrate per tutta la competizione, la giovane atleta ha pagato gli 8 anni di differenza che la separano dall’avversaria, giungendo poi 22°. 29° posizione per Alessia Matteucci, che ha dato vita ad uno scontro in pedana che ha visto gareggiare solo “Quelli dai calzettoni rossi”: scontro in casa con la compagna Letizia Campani, confermando, qualora non ce ne fosse bisogno, di quanto la sfortuna abbia influito nelle sorti della spedizione della società con sede a Barbaricina. Nella spada maschile sorprendente 29° posto per Marco Rossi, artefice di una gara affrontata con il piglio giusto che lo hanno portato ad essere il più giovane fra i primi 45 classificati. Lo spadista, classe 2004, al debutto nella competizione, non ha avuto paura ad affrontare atleti anche molto più grandi ed esperti di lui, gareggiando con quella voglia che lo ha portato a vincere anche un derby interno, quello con Alessandro Biscontini. Quest’ultimo, giunto 36°, ulteriore prova degli sfortunati sorteggi che hanno colpito il Pisascherma, ha gareggiato comunque con quella passione che lo porterà sicuramente a rifarsi prossimamente. Degli 89 partecipanti alla gara di spada maschile, sugli scudi il trio formato da Lorenzo Cottardo, Riccardo Barbieri e Manfredi Veronese Pezzino fermato ai gironi ma, ognuno dei componenti, promette già battaglia alla prossima gara. Al termine della competizione, i maestri si sono detti abbastanza soddisfatti delle prove fornite dagli spadisti pisani, con la consapevolezza che si può e si deve migliorare, partendo da una base comunque positiva, con le due qualificazioni di Irene Bertini e Letizia Campani agli Open assoluti di Novembre. Per gli spadisti della società con sede a Largo Catallo gli appuntamenti non sono finiti, con la prima prova Cadetti (Rossi, Veronese, Missere e Biscontini) a Legnano, in cui 437 atleti prescritti da tutta Italia gareggeranno fino all’ultima stoccata.

#open #irenebertini #letiziacampani #spadapisa

0 visualizzazioni