Prestazioni eccellenti allo zonale assoluto di Assisi

Aggiornato il: 27 ago 2019



Assisi 12-13 gennaio 2019 - Il weekend appena trascorso ha visto contendersi fra vari fiorettisti e gli sciabolatori un posto al prossimo open assoluto di Caorle in programma il prossimo marzo. Diversi erano gli atleti in gara portacolori del Pisascherma, alcuni di esperienza altri al loro primissimo debutto in ambito assoluto in una gara di questo tipo. Pochi i posti a disposizione per ogni arma ma sono ben quattro i fiorettisti che hanno staccato il pass per la gara veneta e che si vanno ad aggiungere al già qualificato Marco Rossi, ossia: Francesco Valori Ventura, Francecso Bandini, Irene Bertini e Chiara Calabrò.

Da segnalare su tutte la prestazione di Francesco Valori (classe 2001) che ottiene un ottimo 7° posto, conducendo una gara con autorevolezza e perdendo l'accesso alla semifinale con il punteggio di 15-11. Bellissima la prova dell'altro fiorettista Francesco Bandini (classe 2004) che da cadetto primo anno riesce dopo una partenza incerta (solo due vittorie al girone) ad inanellare una serie di vittorie negli assalti di diretta che lo portano alla soglia degli ottavi, dove complice l'inesperienza cede il passo per i top 16, ma centrando a tutto tondo la qualifica sperata.

Meno brillante la prova di Francesco Dell'Aversana e Francesco Sidoti che dopo aver disputato un ottimo girone iniziale, non riescono ad accedere al tabelloni dei 32, e per un pizzico di sfortuna non rientrano nei primi 44, classificandosi rispettivamente 48 e 53, vedendosi sfumare sotto gli occhi la qualifica agognata. Una discreta beffa, visto che probabilmente sarebbe bastata una vittoria o qualche  stoccata in più nel girone, ma si sa con i "Se" e con i "ma" si va poco lontano.

Altre bellissime prove quelle delle fiorettiste Chiara Calabrò (2000) e Irene Bertini (2004) che accedendo con autorevolezza al tabellone delle 16 e sfiorando l'accesso alle top 8 si conquistano di diritto la possibilità di competere con le migliori nella gara di Caorle. Da segnalare la capacità e l'esperienza messe in campo dalla Calabrò che in due assalti di diretta le hanno permesso di mettere la stoccata decisiva sul punteggio di 14 pari a dimostrazione di un ottima tenuta "mentale".

Grossa soddisfazione per la neo cadetta Irene Bertini, che da new entry della categoria conquista un bel posto fra le "grandi" e avrà cosi la possibilità di confrontarsi con le Big nella gara in programma a marzo. Prestazione di tutto rispetto la sua, a conferma delle ottime capacità di questa atleta.

Grosso rammarico per le fiorettiste Marta Iacomoni, Penelope Biagi e Lucilla Delitala che si fermano nei trentaduesimi, risultato che non rende giustizuia a nessuna di loro, ma che ci ricorda che nella scherma una giornata "no" può sempre capitare, ma che ciò non inficia assolutamente le capacità di ognuna di loro.

Più sottotono le prestazioni di Jacopo Forti e Ilaria Di maso che non riescono a superare la fase a gironi.

Per quanto riguarda la sciabola il giovane Riccardo Rossi conquista il 32° posto che gli permette di mettere al sicuro la qualifica open obbiettivo di questa gara.

Bilancio quindi positivo per tutta la spedizione pisana, sono ben 5 gli atleti qualificati per l'Open Assoluto di Caorle, a cui si spera si uniranno gli spadisti/e dopo la gara toscana in programma nei prossimi mesi.

#chiaracalabrò #irenebertini #francescovaloriventura #francescobandini #riccardorossi

3 visualizzazioni