Cerca

CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI DI CASSINO: I CADETTI BERTINI E IACOMONI CONVINCONO ANCHE FRA I GRANDI



CASSINO, 26-29 maggio 2021 - Dopo gli splendidi risultati di Riccione dove il Pisascherma ha conquistato due Ori, un Bronzo ed una finale ad otto gli atleti dai calzettoni rossi tornano sulle pedane a Cassino per il Campionato Italiano Assoluti.


Sono proprio i due cadetti pisani Irene Bertini (attuale campionessa italiana Cadetti e vincitrice del bronzo nei Giovani) e Matteo Iacomoni (campione italiano Cadetti) ad ottenere i migliori risultati.

A dimostrazione della splendida condizione di forma in cui i due atleti pisani si stanno trovando al momento entrambi riescono anche nella categoria assoluta a mettersi in luce.


Nel fioretto femminile la Bertini dopo un inizio incerto nella fase a gironi riesce con molta determinazione ad affrontare i successivi assalti di eliminazione diretta ritrovando la concentrazione giusta, e il perentorio 15-5 inferto alla ternana Cresta nei sessantaquattresimi ne è la dimostrazione. Il successivo incontro con l’atleta in forze al gruppo sportivo dei Carabinieri Claudia Borella (n.9 della gara) è l’emblema dell’assalto perfetto, che finisce 15-10 a favore di Irene.

Assalto che toglie comunque molte energie alla pisana che non arriva a bissare la prestazione con la forte Tangherlini del club scherma Jesi che di fatto le preclude l’accesso alle prime sedici, classificandosi così 32°.


Nel fioretto maschile Matteo Iacomoni riesce ad imporre la sua scherma fin dal girone ottenendo quattro vittorie e due sconfitte. Nel tabellone dei 128 incontra e supera senza troppe difficoltà il coetaneo fiorentino Filippo Petracchi con il punteggio di 15-6. Ma anche per Matteo la prestazione eccellente si riscontra nell’assalto dei trentaduesimi dove affronta l’esperto milanese Filippo Guerra, assalto che finisce 15-13 per il pisano. Nell’incontro successivo quello che vale l’accesso ai primi sedici Matteo non riesce a trovare il piglio giusto per superare il forte atleta delle Fiamme Oro Edoardo Luperi, terminando così la sua gara al 28° posto.


Risultati quindi molto positivi per i due cadetti pisani, vista proprio la loro giovane età in una gara di cosi altissimo livello, basti pensare che nel fioretto sul gradino più alto del podio sono saliti Daniele Garozzo (attuale Campione Olimpico) e Alice Volpi (Campionessa del Mondo, 2019).


Ma proprio per la difficoltà della gara non meno importanti sono stati i risultati degli altri fiorettisti pisani, ovvero: Marta Iacomoni (41°), Lucilla Delitala (63°), Francesco Bandini (63°), Marco Rossi (68°) e Francesco Sidoti (71°).


Meno brillante e quindi con qualche ombra in più la gara degli spadisti. Non si va infatti oltre il 58° posto di Letizia Campani. Risultato che le va un po’ stretto, ma che rispecchia una condizione di forma non proprio ottimale dell’atleta in questo momento.

Anche i compagni Marco Rossi, Lucrezia Guerrazzi e Sveva Dalia non riescono ad andare oltre rispettivamente il 112°, 123° e 136° posto.


La Maestra Elisa Vanni riassume così: “Siamo molto soddisfatti delle prestazioni di Irene e Matteo perché confermano la loro costante crescita sia tecnica che emotiva di questi mesi. Ma anche del resto del gruppo. Alcuni potevano fare meglio e quindi resta un po’ di rammarico per quello, ma sicuramente abbiamo ricevuto gli spunti giusti su cui lavorare.”

113 visualizzazioni0 commenti