top of page

Questo Articolo è offerto da

Ancora due medaglie a squadre per i fiorettisti Irene Bertini e Matteo Iacomoni in Coppa del Mondo Giovani

Scherma Pisa 8 gennaio - Per il Pisascherma il 2024 inizia con due belle medaglie d'argento in Coppa del Mondo Giovani di fioretto.

A Udine nella tappa italiana U20 le squadre azzurrine conquistano la terza medaglia consecutiva della stagione.

Per il fioretto femminile e quindi per Irene Bertini, arriva un secondo posto per mano della compagine cinese che sconfigge le italiane per una sola stoccata. La Bertini insieme alle compagne Greta Collini, Matilde Molinari e Vittoria Pinna dopo aver dominato negli assalti precedenti si vedono sfumare di una sola stoccata la possibilità di conquistarsi il terzo oro consecutivo della stagione.

Nei maschi tris d'argento, Matteo Iacomoni insieme ai compagni Mattia De Cristofaro, Federico Greganti e Gregorio Isolani vincono per la terza gara consecutiva un bell'argento, cedendo il primo posto anch'essi alla Cina, dimostratasi in grande forma. Un Italia U20 che comunque non delude mai!


Nelle prove individuali il miglior piazzamento arriva dalla carabiniera Irene Bertini che termina la sua gara al 10ª posto. Tutte vittorie al girone, n. 5 della diretta, Irene salta il primo turno dei 256, supera nettamente la prima avversaria MURALIDHARAN nei 128 con il punteggio di 15-4, nei 64 la rumena VASILE per 15-7, nei 32 l'italiana TAVOLA per 15-9 per poi cedere negli ottavi contro la francese LE CHANJOUR per 15-11.

Una performance davvero convincente, per come Irene ha saputo tirare per tutta la gara, a cui è mancata soltanto la soddisfazione di un piazzamento migliore.

Sempre nel fioretto femminile da segnalare la prestazione di Ines Nencini che alla sua primissima esperienza in Coppa del Mondo supera la fase a gironi, salta il primo turno di diretta per poi cedere nel successivo contro la ceca ILLEKOVA. Sicuramente una bella esperienza di cui Ines saprà far tesoro.


Nel fioretto maschile un bel po' di rammarico per la sconfitta del poliziotto Matteo Iacomoni nei trentaduesimi per mano del cinese ZHAO. Due sole sconfitte al girone, primo turno di diretta saltato e successivo superato brillantemente contro l'algerino FELLAH, Matteo termina la sua gara al 53ª posto. Davvero un gran peccato.


Sempre nel fioretto maschile arriva lo stop nei sessantaquattresimi per il cadetto Mattia Conticini, che dopo aver superato lo svedese KVERNES con il punteggio di 15-11 cede nel successivo contro il connazionale ISOLANI.


Nella spada femminile si ferma dopo la fase a gironi la giovane Sveva Dalia, non riuscendo evidentemente ad esprimersi al meglio.



Foto Augusto Bizzi

56 visualizzazioni

Comments


bottom of page