top of page

Questo Articolo è offerto da

Mattia Conticini ottavo in Coppa del Mondo Cadetti a Cabries

Scherma Pisa 13 dicembre 2023 - Nel Circuito Europeo U17 di fioretto brilla il fiorettista pisano classe 2007. Unico italiano fra tanti americani ad arrivare alle fasi finali di una gara difficilissima per numeri ed elevato tasso tecnico.

Erano infatti ben 240 gli atleti in gara a Cabries, in una tappa del circuito che per la scherma italiana era indicata da CT Stefano Cerioni come d'interesse per la scelta della squadra che andrà a rappresentare l'italia ai prossimi Campionati Europei e Mondiali Cadetti.


Fra i venti italiani autorizzati a partecipare, il miglior risultato arriva proprio dal pisano Mattia Conticini, che si classifica ottavo al termine di una gara lunga ed estenuante.

Dopo un giorone con qualche sbavatura di troppo Conticini ingrana la "marcia giusta" e assalto dopo assalto si ferma ad un soffio dal conquistare un podio che sarebbe stato meritatissimo.

Ecco il cammino del pisano:

tab. 256 saltato

tab. 128 vittoria su Huang Jing Yao Lemuel (Singapore) per 15-11;

tab. 64 vittoria su Siu Aiden (USA) per 15-10;

tab. 32 vittoria su Manfredi Di Russo (ITA) per 15-13;

tab.16 vittoria su Ranjbaran Daniel (FRA) per 15-13.

tab.8 sconfitta con Parpeyrat Fournel Ulisse (FRA) per 15-11.


Ma il Pisascherma torna da Cabries non soltanto con la bella gara di Conticini, ma anche con le ottime prestazioni di Jacopo Del Torto e di Lorenzo Calabrò.

Da segnalare tra l'altro che la società pisana era l'unico club italiano insieme al Frascati Scherma a schierare ben tre atleti sui venti autorizzati a partecipare.


Del Torto è stato artefice di un girore più che perfetto, con soltato tre stoccate subite in tutti gli assalti, che su trentacinque gironi è un impresa davvero più che eccellente, collocandosi così in prima posizione nella classifica valevole per la diretta.

Il suo percorso in diretta è stato esemplare e senza troppe difficoltà fino all'incontro con il giapponese Kamide nei sedicesimi, dove forse qualche nervosismo di troppo hanno fatto la differenza. Davvero un gran peccato, ma tanti spunti positivi da approfondire, per valorizzare ancora di più le sue qualità in pedana.


Dal più piccolo della compagine pisana, ovvero Lorenzo Calabrò arriva una prestazione sicuramente al di sotto delle reali potenzialità. Dopo un buon girone disputato con tutte vittorie ed una sconfitta di misura il giovane pisano cede nel secondo turno di diretta con il francese Girardot, in un assalto decisamente alla sua portata in cui però Lorenzo non è riuscito ad essere lucido e concentrato nel modo giusto fin dalle primissime stoccate.


Nel giorno successivo alla competizione individuale i tre pisani si sono impegnati anche nella gara a squadre che li ha visti concludere al nono posto.

Dopo una vittoria netta con una compagine spagnola nei sedicesimi (con il punteggio di 45-6), il trio dai calzettoni rossi ha perso l'assalto successivo con una delle 4 squadre francesi con il punteggio di 45-38.

Da quel momento inizia con determinazione e volontà il cammino per cercare di centrare il miglior piazzamento possibile nella classifica dal nono al sedicemo posto. Assalto dopo assalto Conticini, Del Torto e Calabrò conquistano posizioni e terminato appunto la loro gara nel miglior piazzamento possibile.


tab 32 : Italia 1 - Spagna 2 (45-6);

tab 16: Italia 1 - Francia 3 (38-45),

Piazzamenti:

Italia 1 - Francia 4 (45-44);

Italia 1 - Francia 2 (45-39);

Italia 1 - Giappone 2 (45-37).






39 visualizzazioni
bottom of page